Requisiti del collegamento CA


Requisiti dei cavi CA

  • Tipo di conduttore: filo di rame

  • Diametro esterno: 8 mm a 21 mm

  • Sezione conduttore: 1,5 mm² a 6 mm²

  • Lunghezza di spelatura: 12 mm

  • Lunghezza di spelatura: 50 mm

  • Il cavo deve essere dimensionato in conformità alle direttive locali e nazionali per il dimensionamento delle linee, che riportano i requisiti della sezione minima del conduttore. Il dimensionamento dei cavi è influenzato da fattori quali corrente nominale CA, tipo di cavo, modalità di posa, ammassamento, temperatura ambiente e perdite di linea massime desiderate (per il calcolo delle perdite di linea, v. il software di progettazione “Sunny Design” a partire della versione 2.0 sul sito www.SMA-Solar.com).

Requisiti del cavo di messa a terra:

Utilizzo di capillari

Si possono utilizzare conduttori rigidi o conduttori flessibili, capillari.

  1. Se si utilizza un conduttore flessibile, deve essere eseguito un doppio crimpaggio dello stesso con un capocorda ad anello. Assicurarsi che nessun conduttore non isolato sia esposto in caso di trazione o piegatura. In questo modo viene garantito un sufficiente scarico della trazione attraverso il capocorda ad anello.
  • Sezione del cavo di messa a terra: massima 10 mm²

Sezionatore di carico e protezione di linea:

AVVISO

Danneggiamento dell’inverter dovuto all’impiego di fusibili a vite come sezionatori di carico

I fusibili a vite (ad es. DIAZED o NEOZED) non sono dei sezionatori di carico.

  1. Non utilizzare fusibili a vite come sezionatori di carico.
  2. Per la separazione del carico utilizzare un sezionatore di carico o un interruttore automatico (per informazioni ed esempi di dimensionamento, v. l’informazione tecnica “Interruttore automatico” sul sito www.SMA-Solar.com).
  • Per impianti con più inverter, è necessario proteggere ciascun inverter con un interruttore automatico dedicato, rispettando la protezione massima consentita Dati tecnici). In questo modo si evita che sul cavo interessato sussista una tensione residua dopo la separazione.

  • È necessario proteggere separatamente gli utilizzatori installati fra l’inverter e l’interruttore automatico.

Unità di monitoraggio correnti di guasto:

Per funzionare l’inverter non ha bisogno di un interruttore differenziale esterno. Se le disposizioni locali prevedono un’interruttore differenziale, prestare attenzione a quanto segue:

  • A partire dalla versione firmware 3.00.05.R l’inverter è compatibile con interruttori differenziali di tipo A e B, con una corrente di guasto nominale di 30 mA o superiore (per informazioni sulla scelta di un interruttore differenziale v. l’informazione tecnica “Criteri per la scelta degli interruttori differenziali” su www.SMA-Solar.com). Tutti gli inverter nell’impianto devono essere collegati alla rete pubblica mediante un proprio interruttore differenziale.

  • Se si utilizzano interruttori differenziali con una corrente di guasto nominale di 30 mA, è necessario impostare la corrente di guasto nominale nell’inverter Impostazione della corrente di guasto nominale dell’interruttore differenziale). In questo modo l’inverter riduce le correnti di guasto legate al funzionamento e impedisce un’attivazione errata dell’interruttore differenziale.

Categoria di sovratensione

L’inverter può essere utilizzato in reti con categoria di sovratensione III o inferiore secondo la normativa IEC 60664-1. Ciò significa che l’inverter può essere collegato in modo permanente nel punto di connessione alla rete in un edificio. In caso di installazioni con lunghi percorsi dei cavi all’aperto sono necessarie misure aggiuntive per la riduzione della categoria di sovratensione IV alla categoria III (v. l’informazione tecnica “Protezione contro sovratensioni” sul sito www.SMA-Solar.com).

Monitoraggio del conduttore di protezione

L’inverter è dotato di un dispositivo di monitoraggio del conduttore di protezione che è in grado di rilevare quando quest’ultimo non è collegato e in questo caso di separare l’inverter dalla rete pubblica. A seconda del luogo di installazione e del sistema di distribuzione può essere utile disattivare il monitoraggio del conduttore di protezione. Ciò può ad es. essere necessario su una rete IT Delta o altri sistemi di distribuzione quando non è presente un conduttore neutro e si desidera installare l’inverter fra 2 conduttori esterni. Per qualsiasi domanda in merito, contattare il gestore di rete o SMA Solar Technology AG.

Sicurezza in conformità alla norma IEC 62109 in caso di monitoraggio del conduttore di protezione disattivato

Per garantire la sicurezza ai sensi della norma IEC 62109, in caso di disattivazione del monitoraggio del conduttore di protezione, collegare una messa a terra aggiuntiva all’inverter.

  1. Collegare una messa a terra aggiuntiva con una sezione di almeno 10 mm² Messa a terra aggiuntiva). In questo modo si evita la formazione di una corrente di contatto in caso di guasto del conduttore di protezione sulla boccola d’attacco del terminale CA.

Collegamento di una messa a terra aggiuntiva

In alcuni paesi è richiesta per principio una messa a terra aggiuntiva. Rispettare sempre le normative in vigore a livello locale.

  1. Se richiesta, collegare una messa a terra aggiuntiva con una sezione di almeno 10 mm² Messa a terra aggiuntiva). In questo modo si evita la formazione di una corrente di contatto in caso di guasto del conduttore di protezione sulla boccola d’attacco del terminale CA.