Configurazione della potenza reattiva in funzione della tensione di rete


Il Data Manager consente di implementare la potenza reattiva in funzione della tensione di rete (Q(U)) nell'impianto.

AVVISO

Responsabilità del gestore dell'impianto per set point per la gestione di rete

Il gestore dell’impianto è responsabile della correttezza delle impostazioni e delle indicazioni sulla gestione di rete e sulla potenza nominale dell’impianto. Impostazioni e indicazioni errate possono causare danni all'apparecchio e all'impianto.

  1. Impostare correttamente i set point del gestore di rete e quelli previsti dalle norme per le gestione della rete. Eventualmente contattare il gestore di rete.
  2. Inserire valori corretti relativi alla potenza dell'impianto. In caso di ampliamenti dell'impianto, adeguare i valori della potenza dell'impianto.
  3. Accertarsi che siano presenti tutti i valori predefiniti necessari o che vengano inviati ciclicamente.

Requisiti:

  • L'impianto deve essere dotato di un contatore idoneo nel punto di connessione.

Procedura:

  1. Effettuare il login all'interfaccia utente del Data Manager.
  2. Nel menu Configurazione selezionare la voce del menu Gestione di rete.
  3. Nella riga Potenza reattiva selezionare il pulsante Configurazione e attivazione.
  4. Si apre la procedura guidata di installazione.
  5. Confermare ogni operazione con [Avanti].
  6. Selezionare la modalità di funzionamento Regolazione.
  7. Selezionare la fonte di segnale Crv.car. pot.reatt./tens Q(U).
  8. Seguire le fasi della procedura guidata di installazione e procedere alle impostazioni in base ai set point richiesti dal gestore dell'impianto e dalle norme.
  9. Selezionare [Salva].
  10. In caso di inverter nuovi o sostituiti, nel menu Configurazione selezionare la voce Parametri e impostare i seguenti parametri:
    • Norma nazionale dell’inverter

    • Modalità di funzionamento della gestione dell’immissione dell’inverter