Requisiti del collegamento CA


Requisiti del cavo CA:

  • Deve essere utilizzato un cavo in alluminio o in rame.

  • I conduttori devono essere circolari o settoriali a 90°.

  • I conduttori devono essere a un filo, multifilo o a filo sottile. Se si utilizzano conduttori a filo sottile (cavetti sottili), devono essere impiegati puntalini.

  • Sezione dei conduttori circolari: 50 mm² a 150 mm²

  • Sezione dei conduttori settoriali: 120 mm² o 150 mm²

  • Diametro esterno: da 27 mm a 48 mm

Unità di monitoraggio correnti di guasto (RCMU):

L’inverter è dotato di una unità di monitoraggio correnti di guasto sensibile a tutte le correnti secondo IEC/EN 62109-2 e VDE 0126-1-1. L'unità di monitoraggio correnti di guasto sensibile a tutte le correnti monitora le correnti di guasto CA e CC e disconnette in modo ridondante l'inverter dalla rete pubblica in caso di sbalzi della corrente di guasto > 30 mA. Se l'unità di monitoraggio correnti di guasto non funziona correttamente, l'inverter viene disconnesso immediatamente dalla rete pubblica in modo onnipolare. Se viene garantita la protezione mediante disinserzione automatica dell'approvvigionamento elettrico secondo DIN VDE 0100-410 attraverso un apparecchio di protezione di sovracorrente corrispondente, l'inverter non necessita di un interruttore differenziale esterno per il funzionamento sicuro. Se le disposizioni locali prevedono un’interruttore differenziale, prestare attenzione a quanto segue:

  • L’inverter è compatibile con interruttori differenziali di tipo B. Per SHP 100-20 la corrente di guasto nominale dell'interruttore differenziale deve essere di 1000 mA e per SHP 150-20 di 1500 mA o superiore (per informazioni sulla scelta di un interruttore differenziale v. l’informazione tecnica “Criteri per la scelta degli interruttori differenziali” sul sito www.SMA-Solar.com). Tutti gli inverter nell’impianto devono essere collegati alla rete pubblica mediante un proprio interruttore differenziale.

  • Se vengono utilizzati interruttori differenziali con una corrente di guasto nominale inferiore, a seconda del dimensionamento dell'impianto sussiste il pericolo di un'attivazione errata dell'interruttore differenziale.

Categoria di sovratensione

L’inverter può essere utilizzato in reti con categoria di sovratensione III o inferiore secondo la normativa IEC 60664-1. Ciò significa che l’inverter può essere collegato in modo permanente nel punto di connessione alla rete in un edificio. In caso di installazioni con lunghi percorsi dei cavi all’aperto sono necessarie misure aggiuntive per la riduzione della categoria di sovratensione IV alla categoria III (v. l’informazione tecnica “Protezione contro sovratensioni” sul sito www.SMA-Solar.com).